La Rodiola, pianta dalla “radice d’oro”

Rodiola

La rodiola (il cui nome botanico è Rhodiola rosea) è una piccola pianta erbacea appartenente alla Famiglia delle Crassulaceae.

Diffusa nelle regioni subartiche e in quelle montuose di tutta l’Eurasia, la rodiola è anche nota come “radice d’oro” o “radice artica”. Viene denominata “rosea” perché il rizoma emana, per l’appunto,  il profumo di rosa.  La rodiola è un ingrediente tipico della medicina tradizionale russa, scandinava e cinese, sfruttato per i suoi effetti positivi sulla vitalità fisica e cognitiva, in quanto aiuta l’organismo a rispondere alle svariate circostanze di stress psico- fisico alle quali spesso si incorre.

Insieme al ginseng ed all’eleuterococco,  la rodiola è la pianta adattogena più diffusa e utilizzata al mondo per rinvigorire la mente e il corpo.

La parte utilizzata è la radice, ed in fitoterapia trova largo impiego per combattere stress mentale, affaticamento fisico, debolezza ed astenia, promuovendo anche le attività cognitive.

 La rodiola è capace di ottimizzare  anche le funzioni epatica, muscolare, cardiaca, intellettiva e nel sesso maschile sembra  aumentare il vigore sessuale.

I composti farmacologicamente attivi identificati nella radice di rodiola sono numerosi ,tra cui spiccano i glicosidi fenolici (come la rosavina)  gli acidi organici (gallico, caffeico e clorogenico), flavonoidi, catechine, proantocianidine ed altri tannini ecc. Il meccanismo d’azione dei costituenti della Rhodiola Rosea, in particolare della su detta  Rosavina e del salidroside  che hanno maggiore attività biologica, coinvolge direttamente la serotonina, aumentandone i  livelli nel sangue,  nelle funzioni legate al controllo dell’appetito, del sonno, del comportamento, dell’umore, della funzionalità cardiovascolare, della memoria e della capacità di apprendimento. In alcuni studi, la Rodiola ha dimostrato proprietà antifame (assunta prima dei pasti) e lipolitiche, stimolando il metabolismo dei grassi.

 Alla luce di quanto illustrato, le sue proprietà principali possono essere dunque riassunte in:

  • Riduzione della fatica mentale
  • Miglioramento dell’attenzione, della concentrazione e delle performance intellettuali
  • Aumento dell’efficienza fisica
  • Lieve effetto antidepressivo
  • Aumento dello stato di benessere
  • Proprietà antiossidanti ed immunostimolanti

                                                                                                 

a cura della dott.ssa Carmen FREDA, farmacista